fbpx

Durante il Viaggio Mistico nel Messico Visionario, ideato dalla guida mistica di Chakruna Way of Living Alessio Parola, e co-guidato insieme a Lorenzo & Jacopo, incontriamo spesso una figura leggendaria presente in differenti templi e piramidi Messicane della civiltà Azteca. Se ne trovano tracce sia a Città del Messico, sia nel sacro sito archeologico Teotihuacan, luogo connesso alle piramidi di Giza in Egitto, e in molti altre aree sacre del Messico.

Chi era Quetzalcoatl?

Conosciuto anche come “Il Serpente Piumato”, era una delle divinità più importanti delle culture mesoamericane, la cui origine risale alla cultura Olmeca (1400 a.C. – 400 a.C.). Un mix tra uccello e serpente, era considerata la divinità più potente in diversi pantheon preispanici e rappresentava la dualità tra la condizione fisica dell’uomo e la sua parte spirituale, dovuta al suo corpo di serpente, e la sua parte spirituale, dovuta alle sue piume, motivo per cui la sua leggenda ebbe un ruolo cruciale prima dell’arrivo degli invasori spagnoli.

Il suo nome è una combinazione delle parole di lingua nahuatl “quetzal” che significa uccello piumato di smeraldo, e “coatl” che significa serpente.

L’origine del Quetzalcóatl

La leggenda del Quetzalcoatl

La leggenda di Quetzalcoatl risale alla civiltà Olmeca, una delle più antiche culture mesoamericane, e poi si diffuse presso i Toltechi, che parlavano la stessa lingua degli aztechi, il nahuatl. Questa divinità era rappresentata su una pietra scolpita con la figura di un serpente e un uomo ai suoi piedi e veniva descritto come un uomo dalla carnagione chiara, barba e capelli biondi, con padronanza di varie pratiche come l’agricoltura, l’oreficeria, la navigazione e astronomia.

Chiamato “Ce Ácatl Topiltzin Quetzalcóatl”, quest’uomo venne nella città tolteca per condividere le sue conoscenze con gli abitanti di Tollan (oggi Tula), la città più importante di questa civiltà. Una versione della leggenda narra che nacque nell’attuale paese di Amatlan, dove svolgiamo sempre la Cerimonia di Ikuri di fine anno durante il nostro Viaggio Mistico.

Così, Quetzalcóatl si guadagnò il rispetto tra i Toltechi, che lo chiamavano “Serpente Piumato”, riferendosi ad esso come dio della natura e della vegetazione, diventando una sorta di sovrano e semidio per questa civiltà.

Tuttavia, durante il suo periodo di punta, Quetzalcóatl fu ingannato da tre dei: Tezcatlipoca, Huitzilopochtil e Xipe Tótec, che desideravano ardentemente la sua caduta. E così fecero ubriacare Quetzalcóatl con il pulque (bevanda alcolica realizzata con la pianta di agave) e poi lo indussero ad avere rapporti sessuali con sua sorella.

Vergognandosi dell’accaduto, Quetzalcóatl decise di imbarcarsi verso il mare e scomparire per sempre, non prima però di aver promesso che un giorno sarebbe tornato. Questo mito si diffuse tra le culture mesoamericane, e divenne il loro dio più potente.

Qual è la storia del Quetzalcoatl secondo gli Aztechi ?

La storia di Quetzalcóatl secondo la visione del mondo azteca, racconta che Tonacatecuhtli e Tonacacíhuatl si sposarono e crearono metà del mondo. Lasciarono l’altra metà al lavoro di due dei loro due figli: Quetzalcóatl e Tezcatlipoca.

Mentre Quetzalcoatl era caratterizzato dalla sua saggezza, Tezcatlipoca aveva un carattere aggressivo. Pertanto, la rivalità tra i due fratelli fu responsabile della creazione e della distruzione di quattro ere o Soli in questo mondo, motivo per cui attualmente viviamo nell’era del Quinto Sole.

Raffigurazione del Quetzalcóatl nel sacro sito archeologico di Teotihuacan

A quale cultura apparteneva Quetzalcoatl?

Poiché il mito di Quetzalcoatl si diffuse in diverse culture mesoamericane, egli era considerato il dio più potente per i Teotihuacan, i Mexica, i Toltechi, gli Olmechi e i Maya.

Così, Quetzalcóatl era conosciuto come Kukulkan dai Maya, Gucumatz dai Maya Quiché del Guatemala ed Ehécatl dagli Huastechi della costa del Golfo, ed era considerato il Dio dei venti e della pioggia, il creatore del mondo e dell’umanità.

Il culto di questa divinità si estese anche all’impero azteco, dove era associato al pianeta Venere ed era considerato il dio dell’apprendimento, della scienza, delle arti, dell’artigianato e dell’agricoltura. Attualmente è possibile visitare diverse zone archeologiche che includono un tempio dedicato a Quetzalcóatl.

Nella Cosmovisione Azteca, Quetzalcóatl era destinato a ritornare in un momento della storia futura, per reclamare il suo trono.

Cosa accadde alla leggenda del Quetzalcóatl prima dell’arrivo degli spagnoli?

Per gli Aztechi, Quetzalcoatl era destinato a ritornare ad un certo punto della storia per reclamare il suo trono, come narrano le leggende risalenti ai tempi dei Toltechi.

Pertanto, all’arrivo degli spagnoli, i Mexica presumevano che Hernán Cortés, essendo un uomo biondo e barbuto, fosse l’incarnazione stessa di Quetzalcóatl per essere arrivato da dove sorge il sole intorno alla data in cui la profezia prevedeva il suo ritorno. Varie figure chiave della conquista, oltre a Hernán Cortés, furono trattate come divinità. Hernán Cortés Monroy Pizarro Altamirano era un militare, condottiero e nobile spagnolo. Figlio di Martín de Monroy, che gli antepose il cognome materno Cortés per ragioni successorie, fu colui che in soli cinque anni (1518-1522) abbatté l’Impero azteco e lo sottomise al regno di Spagna.

Raffigurazione dell’invasore Hernan Cortes in terra Azteca

Durante il Viaggio Mistico nel Messico Visionario, ci immergiamo in questa cultura non solo con le parole, ma anche con la partecipazione a sacre cerimonie che permettono di incontrare il Quetzalcoatl dentro di te, e scoprire cosa questa antica leggenda ha da insegnarti per l’evoluzione della tua vita e dell’intera umanità in questo periodo di forte trasformazione personale e globale.

Ad esempio, durante gli ultimi giorni dell’anno, ci rechiamo in pellegrinaggio con il gruppo di Esploratori dell’Essere ad Amatlán de Quetzalcoatl, paese leggendario di cui le leggende mesoamericane affermano che Amatlán fosse il luogo in cui nacque Quetzalcóatl. Poiché è uno degli dei più importanti delle culture preispaniche, questa comunità è orgogliosa della sua origine. La leggenda narra che proprio nei cenote (piscine naturali) di questo paese, mosse i suoi primi passi indossando sandali d’oro. Attraverso i boschi e i sentieri di questo comune, scopriamo le diverse specie di alberi che popolano la regione.

Alcuni Esploratori dell’Essere ad Amatlan, i primi giorni del 2024, prima di entrare nella cerimonia del Temazcal, dove sopra è raffigurato il Quetzalcoatl

Amatlán significa “luogo degli amates” oltre alle leggende in cui si dice sia nato il leggendario dio-eroe Quetzalcóatl; nell’antichità la comunità era un importante produttore di carta ricavata dalla corteccia dell’albero amate.

Gli Amatlecos pagavano fogli di carta ai Mexica, oltre a realizzare gli abiti delle divinità, decorare i templi e realizzare i codici. Il territorio tepozteco si trova nella Sierra del Ajusco e presenta più di duemila metri di dislivello tra il punto più alto e quello più basso.

 

L’altare della cerimonia di Peyote (Ikuri) alla mattina, dopo tutta la notte di preghiere intorno al fuoco, con il Maestro Marakame Juan Flores ad Amatlan il 30 dicembre del 2023 con gli Esploratori dell’Essere del Messico Visionario

Durante questa potente cerimonia, si ha l’opportunità di connettersi con le proprie guide personali, unite agli spiriti della Natura di questo luogo potente e pieno di storia; è un’esperienza che ha la potenzialità di cambiare nettamente il tuo presente e futuro e realizzare qualsiasi cosa la tua Anima ti chiederà di realizzare. La cerimonia è sempre guidata da un Marakame (uomo saggio e maestro) che per antichi lignaggi ha una potente connessione con la pianta del peyote, chiamata in maniera ancestrale “Ikuri” e facilitata da noi guide mistiche che ormai, abbiamo accompagnato centinaia di Esploratori in questo cammino sacro personale di risveglio e riscoperta dei propri poteri.

Il prossimo Viaggio Mistico nel Messico Visionario, sarà dal 27 dicembre 2024 al 9 gennaio 2025, e il gruppo si sta già creando perché è necessario prepararsi a queste profonde esperienze.

Per questo motivo, ti invitiamo a candidarti ora, rispondendo alle domande del questionario che trovi cliccando qui.

Gruppo di Esploratori dell’Essere Chakruna Way of Living, ad Amatlan de Quetzalcoatl, con il Marakame e la sua comunità, la mattina seguente alla cerimonia di Ikuri del 30 dicembre 2023.